italiano
Magyar

Bastione dei pescatori

Bastione dei pescatori
Budapest
Dintorni di Budapest

Vale la pena passeggiare lungo la facciata di 140 metri anche per il panorama stupendo che si apre davanti. In più, potete scattare delle foto favolose del Parlamento, un’altra importante attrazione turistica.

L’esemplare più bello dell’eclettismo ungherese, il Bastione dei pescatori, si trova nel I° Distretto di Budapest, il quartiere del Castello di Buda. La struttura è parte integrante del panorama cittadino e dal 1987 anche del patrimonio dell’umanità UNESCO insieme al quartiere del Castello di Buda.

Nascondiglio di tesori archeologici

Originariamente il Bastione dei pescatori, facente parte delle mura cittadine di Buda, aveva una funzione difensiva. Prese il nome dal quartiere dei pescatori sottostante. I pescatori, che vendevano le loro merci, intervenivano in caso di necessità come difensori dei bastioni. I lavori di costruzione iniziarono nel 1899 secondo i progetti dell’architetto Frigyes Schulek ed il monumento fu inaugurato il 9 ottobre 1905. Il progresso dei lavori tardava perché furono scoperti numerosi reperti archeologici, tra cui lapidi gotiche e rinascimentali e l’altare dell’ex chiesa dei domenicani. Conformemente ai progetti di Frigyes Schulek, le scale divise in tre tratti, i bastioni settentrionali e meridionali, i corridoi ed il cortile meridionale costituiscono l’insieme della struttura. Schulek segnò come torre settentrionale l’ex torre Híradás e costruì lui stesso quella meridionale. Nel cortile circondato dai bastioni venne collocata la statua equestre di Santo Stefano I, primo re d’Ungheria, opera di Alajos Strobl. Il piedistallo è decorato da bassorilievi che illustrano i momenti salienti del suo regno, come ad esempio la sua incoronazione. Le torri di pietra simboleggiano i capi delle sette tribù magiare. Dopo la seconda guerra mondiale il Bastione dei pescatori, gravemente danneggiato, venne restaurato. I lavori si svolsero sotto la direzione di János Schulek, figlio di Frigyes. Tuttavia il monumento venne inaugurato molto più tardi, nel 2003.

Il fascino di fama mondiale del panorama

L’edificio, oltre a diventare, nel corso degli anni, una delle attrazioni turistiche più frequentate della città serve da sottofondo per numerosi videoclip: si può vederla ad esempio nei videoclip di due famose cantanti, Ellie Goulding e Selena Gomez. La chiesa di Mattia, luogo dell’incoronazione dei re, si trova solamente a pochi passi dal Bastione dei pescatori. Salendo in totale 197 gradini si può arrivare sul terrazzo inferiore della torre.  

VIAGGIA COME UN UNGHERESE