italiano
Magyar

Tesori nascosti



Siamo circondati da fenomeni naturali e patrimoni architettonici che meritano assolutamente una visita! La bellezza del bacino di Kál, la collina di sale di Egerszalók o la biblioteca dell’abbazia cistercense di Zirc rappresentano un valore unico. 

Il laghetto montano nel colle Megyer, opera del lavoro umano sin dal Medioevo è una meraviglia della natura vicino a Sárospatak: sarete accolti da una ex cava di pietre da macina e dall’affascinante armonia della natura.


I coni calcarei, a perdita d’occhio, di un bianco accecante della collina di sale di Egerszalók sono formati dall’acqua termale sgorgante.


Il bacino di Kál e il mare di pietre: ci si sente in un porto sicuro in questo meraviglioso paesaggio che si estende ai piedi delle butte. Köveskál, Mindszentkálla, Kővágóörs - è ora di partire!


La chiesa protestante di Csaroda è un capolavoro in pietra nel secolo XIII. Si trova nel cuore del villaggio, circondata dal ruscello Csaroda.


La biblioteca dell’abbazia cistercense di Zirc vanta una collezione di quasi 65.000 libri. 

Laghetto montano nel colle Megyer

Quando visitate l’area di Tokaj-Hegyalja facente parte del patrimonio dell’umanità, non perdetevi l’occasione di ammirare il laghetto montano del colle Megyer, situato vicino all’antica città di Sárospatak chiamata anche “l’Atene sulla riva del fiume Bodrog”.

Le colline di sale di Egerszalók

L’Ungheria riserva una miriade di sorprese per i visitatori! Forse non ci credereste, ma a sola un’ora e mezzo di macchina da Budapest, a Egerszalók si può ammirare un fenomeno naturale di cui ne esistono solo tre al mondo. Siete pronti a partire? 

Chiesa protestante di Csaroda

Andate a scoprire i paesaggi più splendidi d’Ungheria, osservate le chiese di campagna costruite in stile tardo romanico. Uno degli esemplari più affascinanti tra queste è la chiesa protestante di Csaroda della seconda metà del secolo XIII. 

L’ABBAZIA DI ZIRC

Zirc, la città più ad alta quota in Ungheria, nonostante le sue dimensioni ridotte, svolge un ruolo importante nella vita culturale del paese: qui si trova una delle abbazie barocche più belle del Bacino dei Carpazi tuttora sede ungherese dell’ordine dei cistercensi. 

Casa memoriale di Bori Kisjankó

Gli ungheresi sono famosi in tutto il mondo per la paprika, la zuppa gulash e il “lago ungherese” ossia il Balaton. Non va dimenticato, però, la varietà della loro tradizione folkloristica, il cui perfetto esemplare è la cultura del ricamo matyó. La patria dei ricami e costumi matyó è Mezőkövesd conosciuta anche come la “capitale della terra dei Matyó”, una cittadina dell’Ungheria settentrionale situata vicino a Eger e Szilvásvárad.  

Il mediterraneo ungherese sulla riva del Balaton: le perle del bacino di Káli

Il bacino di Kál sulla riva del Balaton viene chiamato “il mediterraneo ungherese” per i suoi dolci pendii che ricordano la Toscana e per la sua atmosfera mediterranea. Scopri i piccoli villaggi romantici di questa regione! 

ALTRI LUOGHI DA ESPLORARE

#wowhungary

Condividi le tue foto utilizzando #wowhungary

TI POTREBBE INTERESSARE