Magyar Magyar

Il complesso termale più popolare di Budapest: le Terme Széchenyi

Le Terme SzéchenyiBudapestBudapest

Ti andrebbe di fare un tuffo nelle acque termali, nel cuore del Parco Municipale? Che sia estate o inverno, sole o pioggia, eccoti un programma eccellente! Visita uno dei complessi termali più grande d’Europa, le Terme Széchenyi, e unisci l’utile al dilettevole: rilassati in un ambiente divino mentre la delicata acqua termale ritempra il tuo corpo. 

Le Terme Széchenyi godono un’estrema popolarità sia tra gli ungheresi che tra i turisti che vengono in visita. Si può dire che la sua visita è obbligatoria, soprattutto se vuoi trovare un buon programma a Budapest e non ti dispiacerebbe farti un bagno. Se ami le acque termali e ti trovi a Budapest, allora non hai altre possibilità, devi assolutamente andare alle terme. Ecco perché: 

Perché sono così popolari le Terme Széchenyi?

Perché questo bagno termale è il complesso termale più grande di Budapest, anzi, uno dei più grandi d’Europa. 

Perché le terme si trovano nel cuore del Parco Municipale circondato da numerose attrazioni: strada facendo puoi ammirare la piazza degli Eroi, il Castello di Vajdahunyad, il Museo delle Belle Arti o addirittura il Giardino zoologico e botanico di Budapest. 

Perché puoi scegliere tra 18 vasche termali e provare la vasca da divertimento all’aperto, la vasca con idromassaggi, la piscina e la vasca con effetto corrente. 

Perché ti aspettano vasche all’aperto e al chiuso. 

Perché il bagno termale è la destinazione ideale anche d’inverno. Così puoi godere l’effetto benefico dell’acqua calda anche quando fuori la temperatura è sotto zero. 

Perché ci sono numerosi servizi fitness e trattamenti wellness a tua disposizione: sauna, aquafitness e sauna a vapore. Se poi desideri un relax extra, dei massaggiatori professionali si prenderanno cura di te. 

Perché puoi approfittare dei servizi extra, quali il bagno nella birra, manicure e pedicure oppure la naturopatia. 

Perché l’edificio in sé ti affascina. Ammira i mosaici della palazzina in stile neoclassico o l’interno di stile neobarocco dietro l’ingresso principale. Vedrai che non ne rimarrai deluso. 

 

Se non ti abbiamo ancora convinto, fai una passeggiata virtuale nelle Terme Széchenyi e vedrai: l’atmosfera unica di questo posto ti affascina anche online! 

Quale malattie cura l’acqua termale delle Terme Széchenyi?

Il bagno termale guarisce il corpo per via esterna ma anche per via interna tramite le cure idropiniche. 

L’acqua termale del bagno è consigliata in caso di malattie articolari e patologie vertebrali, riabilitazione post-operazioni ortopediche o incidenti, disturbi alla colonna vertebrale, nevralgie e carenza di calcio nelle ossa. Nella palazzina di cura idropinica si può consumare acqua termale adatta al trattamento di vari disturbi intestinali. 

Party notturno nelle Terme Széchenyi: se vuoi fare un tuffo nella vita notturna...

Potremmo elencare all’infinito gli effetti benefici dell’acqua termale delle Terme Széchenyi, ma questo luogo è consigliato non soltanto agli appassionati delle acque termali bensì anche agli amanti della vita notturna! Nell’ambito della SPArty la serie di eventi più visitata della capitale ungherese, le Terme Széchenyi accolgono a porte aperte, da febbraio a dicembre, ogni fine settimana, coloro che vogliono divertirsi di notte e partecipare ad un party notturno colorato con effetti luce memorabili e spettacolari e con sofisticata musica elettronica. 

Scommettiamo che non sapevi queste cose sulle Terme Széchenyi?

Abbiamo qualche informazione in più non tanto essenziali quanto interessanti perciò le condividiamo con voi: 

La vasca in cui si bagnano gli ippopotami del Giardino zoologico e botanico di Budapest è alimentata da una delle sorgenti delle Terme Széchenyi - le proprietà dell’acqua assomigliano a quelle del Nilo. 

Il bagno ha aperto i battenti col nome Bagno Artesiano e l’edificio odierno ornato con le cupole è stato completato nel 1913. Per alimentare questa struttura serviva un altro pozzo talmente profondo che se uno ci buttasse una pietra, essa precipiterebbe per 16 secondi. 

La popolarità del bagno termale rimase ininterrotta anche durante la seconda guerra mondiale: dopo il 1944 un reparto separato fu messo a disposizione dei soldati sovietici. 

 

A chi devono il loro nome le Terme Széchenyi? 

Non va dimenticato il nobiluomo a cui devono il loro nome le terme, “il più grande dei magiari” che contribuì non poco allo sviluppo dell’Ungheria. Nella prima metà del secolo XIX il conte István Széchenyi fece avviare imponenti processi di sviluppo: contribuì alla fioritura del paese modernizzando l’agricoltura, il trasporto e il commercio. La costruzione dello splendido Ponte delle Catene, una delle principali attrazioni di Budapest, è legata al suo nome così come la regolamentazione del Danubio, del Tibisco e del lago Balaton. La vita scientifica, artistica e sportiva ungherese gli deve molte opere ed istituzioni. 

VIAGGIA COME UN UNGHERESE