La regina delle città termali

Il bagno Gellért
Budapest
Dintorni di Budapest

Nessuna capitale del mondo può vantare tante terme come Budapest. Vale la pena dedicare un po’ di tempo per scoprire le terme della città per scopo terapeutico e ricreativo. Il tour di Budapest non può considerarsi completo senza visitare le terme dove la storia si anima davanti ai nostri occhi. 

Ci si può immergere nei bagni e nelle sorgenti termali della capitale ungherese da più di duemila anni. Gli antichi romani crearono le basi della cultura balneare fiorente che si è arricchita di nuove terme durante l’occupazione turca nel XV-XVI secolo e di numerosi impianti funzionanti ancora oggi. Il sistema delle sorgenti sotterranee d’acqua calda ha reso possibile la formazione della cultura balneare nella capitale. Le acque sgorgano sulla superficie attraverso più di cento pozzi artificiali, e in molti casi anche in forma naturale. Tra le acque termali vi possiamo trovare acque piacevolmente tiepide, tuttavia l’acqua più calda è a 77 gradi. 

 

Budapest continua a trasformare le sue peculiarità naturali a proprio vantaggio: nel XIX. secolo furono costruite numerose terme rinomate, rinnovate una dopo l’altra negli ultimi anni. Ciò si nota subito visitando la città, poiché le tradizioni continuano a vivere nelle forme dei complessi balneari. Possiamo godere dei benefici delle acque termali in ben 14 terme. La capitale, con circa 1,8 milioni di abitanti, è una vera metropoli animatissima. La rendono ancor più particolare l’insieme di splendidi capolavori architettonici sopravvissuti da vari periodi storici, il panorama accattivante del Danubio nonché la vita culturale vivace. 

PATINA ED ARTE

Alcune terme di Budapest emanano un ambiente simile come se ci stessimo rilassando in un museo. Il complesso mozzafiato delle terme Széchenyi si trova nella piacevole zona verde del Parco Municipale, sul lato di Pest. L’edificio, nello stile tipico dell’Impero Austro-Ungarico, si erge maestoso sopra gli alberi del parco e dà l’impressione di un castello anziché di un bagno termale. In totale 21 piscine attendono gli appassionati delle acque, tra cui tre all’aperto. I giocatori di scacchi seduti nelle piscine nelle ore mattutine fanno parte integrante dell’ambiente così come l’orgia di colori durante i pool party serali chiamati “sparty”. 

 

Anche i bagni termali Gellért situati ai piedi delle colline di Buda offrono un panorama indimenticabile in quanto furono costruiti nei pressi del tratto più bello del Danubio. I corridoi dell’edificio quasi centenario in stile Art Nouveau li possiamo scoprire nelle scene di numerosi film di successo: le piastrelle Zsolnay color turchese, le vetrate e le diverse statue hanno ispirato numerosi artisti. I bagni termali Szent Lukács gode di grande popolarità nel mondo degli artisti anche perché una sua parete ricorda tutte le guarigioni miracolose attribuibili alle acque del bagno termale. 

BAGNI TURCHI STORICI

Una delle caratteristiche uniche del ricco patrimonio storico di Budapest è che in molti punti della città possiamo ammirare bagni turchi originali. Le terme Veli Bej del XVI. secolo, gestito dall’Ordine degli Ospedalieri, grazie ad un completo rifacimento, rispecchiano di nuovo l’antico splendore. Dedichiamo alcuni minuti la decorazione fatta di mosaici elaborata con grande cura che ci ricordano l’arte dell’ex Impero Ottomano.

 

Il bagno termale Rudas di quasi 450 anni situato ai piedi del colle Gellért è stato rinnovato recentemente. I visitatori oltre all’atmosfera del bagno turco tradizionale possono usufruire della piscina sul roof top dove si apre un panorama mozzafiato sul Danubio e sui ponti. 

ESPERIENZE PER FAMIGLIE

L’Isola Margherita a Budapest riserva numerose esperienze particolari per i visitatori. Tra queste ha indubbiamente il primato l’opportunità di farsi un bagno su un’isola coperta da splendida vegetazione nel bel mezzo di una vera metropoli. La spiaggia all’aperto più antica della capitale, la spiaggia Palatinus, è meta dei visitatori sin dal 1919. Il complesso attende chi adora il sole con degli scivoli giganti dotati, tra l’altro, di timer e con 14 piscine. 

 

Il parco acquatico Aquaworld per famiglie è uno dei complessi balneari più recenti di Budapest, situato nella periferia della città. L’interno spettacolare del bagno è ispirato alle rovine dell’antica città di Angkor in Asia meridionale: l’enorme complesso a cinque piani coperto da una cupola vanta una superficie d’acqua pari a 4000 metri quadrati. Il complesso dà il benvenuto ai visitatori con 15 diverse piscine, 11 scivoli e vertiginosi percorsi a fune che promettono avventure indimenticabili. 

LE STAR NELLE PISCINE

C’è una buona probabilità che nel rinomato bagno termale Gellért possiamo imbatterci in alcune celebrità. Tra gli ospiti delle terme vi troviamo la regina Giuliana d’Olanda, l’ex presidente americano Richard Nixon, il compositore Andrew Lloyd Webber, il violinista Yehudi Menuhin, nonché attori di fama mondiale quali Uma Thurman o Ryan Gosling. 

VIAGGIA COME UN UNGHERESE