Conventions

Regole generali



Aggiornate l’11 novembre

  • Gli alberghi non potranno ospitare turisti, bensì solamente viaggiatori per motivi d’affari.
  • Non sono consentiti spostamenti dalle ore 20.00 alle ore 5.00 del giorno successivo (ad eccezione di quanto segue: per recarsi al lavoro e rientrare dal lavoro, nonché in situazioni d’emergenza).
  • Discoteche e locali di divertimento, strutture ricreative, palestre, piscine coperte, teatri, musei e zoo devono rimanere chiusi.
  • È vietato qualsiasi assembramento di persone.
  • I ristoranti chiudono, sono consentite solo consegne a domicilio. Le mense aziendali possono rimanere aperte.
  • Negozi e parrucchieri nonché altri esercenti chiudono alle ore 19.00.
  • Entra in vigore il divieto generale di organizzare eventi.
  • Possono riunirsi in famiglia o nell’ambito di manifestazioni private al massimo 10 persone.
    Gli eventi sportivi torneranno ad essere a porte chiuse.
  • L’uso della mascherina è obbligatorio nei negozi, sui mezzi pubblici, negli istituti sanitari e sociali e presso i punti di assistenza clienti.
  • A partire dal 2 novembre i contravventori saranno puniti. La polizia ha il diritto di chiudere i negozi.
  • Da ora in poi, la mascherina NON può essere sostituita da una sciarpa o un foulard per coprire naso e bocca.
  • Chi non indossa la mascherina sui mezzi pubblici, può essere obbligato a scendere dal mezzo ed è punibile con una sanzione pecuniaria fino a 50 mila fiorini.
  • Anche i gestori sono responsabili per far rispettare l’obbligo dell’uso della mascherina.
  • Si possono organizzare matrimoni solo senza ricevimenti di nozze; alla cerimonia religiosa o civile possono partecipare solo i testimoni, i genitori ed i fratelli degli sposi.
  • Ai funerali possono partecipare al massimo 50 persone.